Exile Vilify

Exile Vilify

Exile, it takes your mind again
Exile, it takes your mind again

You've got sucker's luck
Have you given up?
Does it feel like a trial?
Does it trouble your mind
The way you trouble mine?

Exile, it takes your mind again
Exile, it takes your mind again

Oh, you've missed so much
Have you given up?
Does it feel like a trial?
Does it trouble your mind
The way you trouble mine?
Does it feel like a trial?
Oh you're thinking too fast
You're like marbles on glass?

Vilify, don't even try
Vilify, don't even try

You've got sucker's luck
Have you given up?
Does it feel like a trial?
Does it trouble your mind
The way you trouble mine?
Does it feel like a trial?
Did you fall for the same
Empty answers again?

Vilify, don't even try
Vilify, don't even try

Vilify, don't even try
Vilify, don't even try
Esilia la Diffamazione[1]

Esilio, si prende di nuovo la tua mente
Esilio, si prende di nuovo la tua mente

Hai la fortuna dello scemo
Ci hai rinunciato?
Sembra un esame?
Ti tormenta la mente
Nel modo in cui tu tormenti la mia?

Esilio, si prende di nuovo la tua mente
Esilio, si prende di nuovo la tua mente

Oh, ti sei perso così tanto
Ci hai rinunciato?
Sembra un esame?
Ti tormenta la mente
Nel modo in cui tu tormenti la mia?
Sembra un esame?
Oh, stai pensando troppo velocemente
Sei come biglie sul vetro.

Diffama, non ci provare nemmeno
Diffama, non ci provare nemmeno

Hai la fortuna dello scemo
Ci hai rinunciato?
Sembra un esame?
Ti tormenta la mente
Nel modo in cui tu tormenti la mia?
Sembra un esame?
Sei caduto di nuovo
Per le stesse vacue risposte?

Diffama, non ci provare nemmeno
Diffama, non ci provare nemmeno

Diffama, non ci provare nemmeno
Diffama, non ci provare nemmeno

 

[1] canzone scritta per la colonna sonora di Portal 2 (vedi news), videogame della Valve e (secondo alcune indiscrezioni) gioco preferito di Tom Berninger, fratello di Matt. Come per Vanderlyle Crybaby Geeks, ero tentato di non tradurre il titolo. Ciò che con esso sembra si ricerchi pare infatti essere soprattutto l'eufonia, la quale ovviamente viene a mancare nella traduzione. Entrambe le parole possono essere interpretate come verbi ("to exile" = "esiliare", "to vilify" = "diffamare") o come sostantivi (rispettivamente, "esilio" e "diffamazione", chiaramente). Ciò è vero anche per l'uso che ne viene fatto nel testo.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per le sue funzionalità. Cliccando su OK o continuando la navigazione acconsenti all’uso dei cookie. Clicca qui per saperne di più.